Giornata Nazionale Parkinson, gli specialisti del San Raffaele di Cassino incontrano pazienti e famiglie

logo-irccs-san-raffaele

medico-cartellina-2

Cassino, 22 novembre 2019 – Sensibilizzare ed educare la popolazione per aiutare le persone con malattia di Parkinson e le loro famiglie a comprendere la malattia e il suo trattamento: è questo l’obiettivo dell’evento “Parkinson: presa in carico multidisciplinare, engagement e resilienza” che riunisce personale sanitario associazioni, pazienti e caregiver, il 30 novembre, presso la Casa di Cura San Raffaele di Cassino, polo all’avanguardia nella cura e nella ricerca della malattia.

È la seconda patologia neurodegenerativa più comune, dopo la malattia di Alzheimer, e in Italia riguarda oltre 230.000 persone, delle quali il 5% con età inferiore ai 50 anni. È una malattia cronico-progressiva che può provocare una significativa disabilità motoria e, considerando il crescente invecchiamento della popolazione, rischia di estendersi notevolmente nei prossimi anni. È quindi importante informare, ma anche formare professionisti in grado di riconoscerla e trattarla nella sua complessità.

L’incontro sarà aperto dalla dott.ssa Maria Francesca de Pandis, responsabile del Centro per lo studio e la cura della malattia di Parkinson del San Raffaele di Cassino.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *