Giornata della prevenzione a Ladispoli, effettuate più di 1.000 visite gratuite ai cittadini

giornata-prevenzione-ladispoli-2018

Roma 24 aprile 2018 – “Sono i numeri e i fatti concreti , a  parlare del grandissimo successo di questo primo evento del 21 aprile a Ladispoli, unico a livello nazionale, in cui è stata messa al centro della salute la prevenzione”: così, con grande soddisfazione, Roberto Oertel, delegato comunale alla Sanità ed Edilizia sportiva, fa il bilancio della Giornata cittadina della prevenzione, da poco conclusa.

“Oggi – prosegue – curarsi è sempre più difficile, sia per questioni economiche che per i lunghi tempi d’ attesa. Quindi, se le amministrazioni comunali in collaborazione con le aziende sanitarie, gli Ordini dei Medici e le associazioni presenti sul territorio, prima di tutte la Croce Rossa Italiana , s’impegnano e organizzano eventi come il nostro, sarà una boccata d’ ossigeno per tutti i cittadini, per fare quella prevenzione essenziale per garantire la cura e la salute della persona.

Sempre per andare incontro alle esigenze dei nostri concittadini, abbiamo deciso di avviare lo sportello del Farmaco Solidale, in collaborazione con la CRI. Qui sarà possibile, previa presentazione della richiesta del medico, prendere i relativi farmaci senza nessun costo, chiaramente per le persone e famiglie che non possono permettersi d’ acquistarle”.

Questi i numeri della Giornata della Salute. Sono state controllate 1.016 persone, cosi ripartite : mammografia (ASL RM4), 19; ecografia della tiroide (ASL RM4) , 17; raccolta sangue, 12; test HIV e HCU, 105 (73 donne e 32 uomini); screening del glaucoma, 28; pressione, glicemia e saturazione sanguigna: controllate 308 persone,  riscontrati 4 glicemici conclamati che non ne erano al corrente e una persona con crisi glicemica in atto. screening melanoma, 155; visite otorino, 57; visite pedodontiche, 53; ortottiche, 36; oculistiche, 69; odontoiatriche, 12; veterinarie, 11. checkup, 134.

Hanno poi partecipato ai corsi informativi (a cura di CRI, ASL Roma 4, centro dialisi e associazioni di volontariato tra queste anche l’Amsi-associazione medici di origine straniera in Italia che ha patrocinato l’evento) più di 750 cittadini italiani e di origine straniera.
Sono stati  inoltre compilati 50 questionari sugli stili di vita (fumo, alcool, attività fisica e alimentazione): una parte di queste persone ha ricevuto anche consulenze sulla corretta alimentazione e informazioni per appuntamenti presso le strutture della ASL.

Infine sono stati consegnati opuscoli informativi sulla vaccinazione HPV e sull’allattamento al seno,  effettuate consulenze ostetriche e ginecologiche e consegnate brochure con le istruzioni per lo screening del cervicocarcinoma e screening della mammella e del colon retto.

“L’ottimo risultato di questa Giornata della Salute, realizzata col patrocinio dell’Omceo di Roma e nell’ambito del Manifesto ‘Comuni Uniti per la Sanità’ – sottolinea prof. Foad Aodi, Consigliere dell’ OMCeO di Roma , Coordinatore dell’Area Rapporti coi Comuni e Affari Esteri – conferma la validità della scelta dell’ Ordine Medici di Roma di rapportarsi, in accordo con il Presidente dell’OMCEO Roma e di tutto il Consiglio Direttivo ,direttamente al territorio della provincia, collaborando con le amministrazioni locali, gli enti e le associazioni di volontariato  per soffrire ai cittadini servizi sanitari di qualità ,veramente all’altezza delle loro esigenze e facilmente accessibili; abbattendo, nel contempo, le barriere delle difficoltà culturali e linguistiche grazie alla collaborazione dei medici italiani e di origine straniera. Mentre si rafforzano gli scopi del Manifesto ‘Comuni Uniti per la Sanità’, cui, oltre a Cerveteri e Ladispoli, stanno aderendo varie amministrazioni comunali, conferma anche l’importanza della collaborazione – affermata appunto con l’iniziativa ‘La Città della Salute’ – tra medici e altri professionisti della sanità e tra medici e pazienti per intensificare la fiducia reciproca combattendo la medicina difensiva e la cattiva informazione . In questa chiave proseguiremo, come OMCEO di Roma, la collaborazione anzitutto con le ASL Rm 4 (di cui ringraziamo il Direttore Generale , Dr. Giuseppe Quintavalle), Rm 5, e tutte le aziende sanitarie ed ospedalieri di Roma e Provincia : organizzando al più presto iniziative in altri Comuni della Provincia, come Bracciano, Anguillara, Trevignano, e anche ad Ostia Lido”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>