FSI, il giudice riconosce la legale rappresentanza ad Adamo Bonazzi

FSI-logo-2002

adamo-bonazzi

Dott. Adamo Bonazzi

Roma, 30 luglio 2016 – Il giudice non concede l’inibitoria nei confronti di Cagnazzo & co per questioni procedurali ma riconosce la legale rappresentanza della Federazione Sindacati Indipendenti ad Adamo Bonazzi.

Il giudice, dott. Cardinali, dopo 4 mesi dalla presentazione del ricorso ex art. 700 si pronuncia con un giudizio di inammissibilità procedurale ma non mette in discussione, come invece avevano richiesto i resistenti Cagnazzo e altri, la questione della legale rappresentanza che è e resta in capo ad Adamo Bonazzi, il firmatario e ricorrente.

Il giudice, infatti, ha rinviato al giudice di merito, dott. Garri (udienza del 29.09.2016) anche le eventuali decisioni sulle azioni cautelari e quindi anche sull’inibitoria ai soggetti resistenti che pur non essendo stati inibiti sono in ogni caso fuori dall’organizzazione e nella più completa illegittimità.

È ovvio quindi che il giudice, come avviene normalmente nel rito civile, non avendo accolto l’istanza, abbia accordato ai resistenti il rimborso delle spese legali.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>