Federico Gelli (Pd): “Istituire un Piano Nazionale contro le attività abusive nei centri benessere”

Il Deputato e responsabile sanità Pd ha presentato un’interrogazione al ministro Lorenzin

Federico-Gelli

On. Federico Gelli – Deputato PD, Responsabile nazionale Sanità

Roma, 14 marzo 2015 – “Un Piano Nazionale del Ministero della Salute per organizzare e orientare i controlli sui prodotti e servizi nel settore estetica e benessere per tutelare le imprese che rispettano le regole e difendere la salute dei cittadini da contraffazioni e abusivismo, sul modello di quello già fatto nel settore alimentare”.

È il contenuto dell’interrogazione presentata dal Deputato e responsabile nazionale Sanità del Pd Federico Gelli al Ministero della Salute per chiedere se e quali iniziative il Governo intenda adottare per la realizzazione di un adeguato sistema di controllo sui prodotti e servizi nel settore estetica e benessere.

“In questo settore – spiega Gelli – otre il 50% delle 31 mila attività presenti in Italia secondo le stime di Cna, operano in modo non regolare. Questo si traduce non solo ad un danno economico per l’erario, ma rappresenta un rischio per la salute dei cittadini. Infatti il mancato rispetto delle regole igienico sanitarie e l’utilizzo in modo non corretto di apparecchiature e cosmetici, possono causare dermatiti, micosi, funghi, allergie dovute a prodotti non testati, scaduti o di scarsa qualità; oppure traumi muscolari e danni ai capillari causati da massaggi non professionali, ma anche epatite C – conclude il deputato democratico – provocata da strumenti non sterilizzati correttamente. È quanto mai necessaria – conclude l’esponente democratico – un’iniziativa forte e decisa per combattere l’illegalità e chi lavora senza regole attraverso la cooperazione e il coordinamento tra le diverse autorità competenti e agli altri organi preposti ai controlli”.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *