Emorragia e trombosi. Convegno a Siena

Siena, 16 marzo 2016 – “Emorragia e trombosi in area vasta sud est”, è il Convegno organizzato da Elleventi che si terrà a Siena sabato 19 marzo 2016 alle 8:30 presso l’Hotel Mercure Degli Ulivi. Presidente del Convegno il prof. Franco Laghi Pasini Direttore UOC Medicina Interna 2 Azienda Ospedaliero-Universitaria Senese. Nel Comitato Scientifico il prof. Roberto Cappelli UOS Angiologia-Centro Trombosi Azienda Ospedaliero-Universitaria Senese. Ad aprire il Convegno Ranuccio Nuti, Professore Ordinario di Medicina Interna presso l’Università degli Studi di Siena ed il dott. Giancarlo Castaman del Centro Malattie Emorragiche, Dipartimento Cardiotoracovascolare dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi a Firenze.

Un incontro dedicato alle nuove frontiere della medicina e in particolare all’emorragia e la trombosi nell’area aretina, grossetana e senese. Sei le sessioni in cui è articolato il Convegno che vedranno protagoniste svariate tematiche: dal ruolo del laboratorio nella valutazione dell’emostasi e della trombosi, alle terapie antitrombotiche e gli anticoagulanti orali; dalla gestione della terapia anticoagulante orale agli anticoagulanti nel DEA.

Nel corso del Convegno saranno trattati nel dettaglio temi quali: la Bridging Therapy, la terapia della trombosi venosa profonda, la profilassi del tromboembolismo venoso, e poi ancora l’embolia polmonare, cardioversione e ablazione nella fibrillazione atriale, senza trascurare infine il paziente coronaropatico con fibrillazione atriale e lo stroke ischemico nel paziente anti coagulato. Il Corso è stato inserito nel Piano Formativo 2016 per la Formazione Continua in Medicina (ECM), ottenendo 8 crediti.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>