Emergenza ponte Morandi, partono gli ambulatori pediatrici nel Ponente ligure con i medici del Gaslini

logo-gaslini

istituto-gaslini

Genova, 16 novembre 2018 – Ambulatori pediatrici con gli operatori del Gaslini a Savona, Sanremo e Imperia: nell’ambito del piano di azioni a breve e medio termine coordinate da Alisa, e predisposte da tutte le aziende sanitarie liguri per il superamento delle criticità sanitarie connesse all’emergenza logistica nel Ponente ligure determinata dal crollo del ponte Morandi, a partire da novembre i professionisti dell’ospedale pediatrico genovese saranno a disposizione della popolazione presso il Palasalute e l’ospedale di Sanremo, il Palasalute di Imperia e il Palasalute di Savona.

Un’attenta analisi del numero e della casistica delle prestazioni ambulatoriali richieste, nonché della fragilità dei pazienti interessati, ha consentito di individuare tre specialità per l’avvio del progetto: Ortopedia, Oculistica Dermatologia. Interverranno i medici responsabili delle strutture complesse delle discipline individuate con infermieri strutturati ed esperti, in modo da fornire ai piccoli pazienti la stessa competenza assicurata in Istituto.

Il Gaslini sta iniziando a ricontattare i pazienti già prenotati nelle discipline coinvolte e residenti nei comuni afferenti all’Asl1 e Asl2: non è quindi ancora possibile per il cittadino richiedere direttamente la prenotazione nelle nuove sedi decentrate. Una volta esaurita la chiamata dei pazienti in lista d’attesa, potrà essere valutata la possibilità di offrire la prenotazione diretta da parte dei cittadini, almeno per tutta la durata dell’emergenza legata al crollo del ponte Morandi.

È stata concordata l’apertura degli ambulatori nel periodo dal 30 novembre al 21 dicembre per 6 sedute ambulatoriali complessive (2 per ciascuna disciplina nelle sedi delle due Asl: Palasalute e ospedale di Sanremo, Palasalute di Imperia e Palasalute di Savona).

L’apertura di ambulatori pediatrici nel savonese e nell’imperiese costituisce la seconda fase del progetto già avviato presso il Palazzo della Salute ASL3 di Genova Pegli dove, in considerazione delle difficoltà dell’utenza del ponente genovese ad attraversare la città per raggiungere l’Istituto Gaslini, dal 12 ottobre l’Istituto ha predisposto di trasferire alcune prestazioni ambulatoriali. In particolare, ogni venerdì è possibile usufruire di prestazioni di Ortopedia, Oculistica e Dermatologia, con appuntamenti al mattino e al pomeriggio.

Il progetto ha previsto l’offerta di 15 sedute ambulatoriali nel periodo ottobre-dicembre 2018: ad oggi sono stati più di 350 i pazienti ricontatti tramite recall, con un’adesione del 60% alla proposta dell’Istituto di ricevere la prestazione a Pegli. Tra coloro che hanno usufruito delle prestazioni sanitarie nella sede decentrata di Pegli è stata rilevata – tramite somministrazione di questionari – una soddisfazione del 100%.

“Fin dalle prime ore successive alla tragedia del 14 agosto – afferma la vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale – tutte le aziende sanitarie e ospedaliere, con il coordinamento di Alisa, hanno lavorato per andare incontro alle esigenze dei cittadini, effettuando un attento monitoraggio delle necessità e potenziando i servizi sul territorio per limitare il più possibile i disagi legati agli spostamenti. Per questo abbiamo attivato numeri telefonici dedicati, potenziato le prestazioni ambulatoriali e la guardia medica in Valpolcevera e nei municipi limitrofi. Un’attenzione particolare è stata rivolta ai bambini in cura all’Istituto Gaslini, punto di riferimento non solo a livello regionale ma italiano: dopo l’apertura degli ambulatori distaccati a Pegli, stiamo mantenendo l’impegno di avviare un servizio analogo anche nel savonese e nell’imperiese. Il mio ringraziamento – conclude – va a tutti i professionisti del sistema sanitario che fin da subito si sono messi a disposizione con grande generosità per andare incontro alle esigenze dei piccoli pazienti”.

“Siamo molto soddisfatti del risultato di questo ottimo lavoro di rete, portato avanti dal Gaslini in sinergia con Alisa, le direzioni delle Asl coinvolte e soprattutto i professionisti. Voglio ringraziare tutti per l’impegno profuso e in particolare il nostro personale, che ancora una volta, con l’abnegazione che è propria dei “gasliniani” si è reso disponibile ad un ulteriore passo in avanti a totale beneficio della salute dei bambini e del sostengo alle loro famiglie” ha dichiarato il direttore generale del Gaslini Paolo Petralia.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>