‘Dopo di noi’, avviso per la co-progettazione di servizi. Domande entro il 7 dicembre

logo-azienda-usl-toscana-sud-est-arezzo

disabilita

Arezzo, 28 novembre 2017 – Il Distretto di Arezzo ha pubblicato un avviso per raccogliere le manifestazioni di interesse per la co-progettazione di servizi per persone con disabilità grave prive di sostegno familiare, in base alla legge sul “Dopo di noi”.

L’avviso è rivolto a tutti i soggetti, pubblici e privati, in particolare quelli del terzo settore che abbiano tra le proprie finalità la tutela, l’assistenza e/o il sostegno alle persone con disabilità, con una comprovata esperienza nella gestione di progetti e servizi destinati alla realizzazione di soluzioni abitative innovative.

La Zona Distretto Aretina, con questo bando di manifestazione di interesse, vuole quindi individuare partners che lavoreranno insieme, in co-progettazione, per trovare un progetto rispondente alle esigente di tutti e in grado di garantire un futuro dignitoso ai disabili privi del sostegno genitoriale o familiare. L’obiettivo è di ricreare l’ambiente familiare, dove gli ambiti delle cure primarie, del sociale e del socio sanitario dovranno lavorare in piena sintonia e in forma integrata.

Le manifestazioni di interesse devono essere inviate ad Azienda USL Toscana sud est – Ufficio protocollo, via Curtatone 54 – 52100 Arezzo a mano o per posta raccomandata, oppure tramite posta elettronica certificata all’indirizzo ausltoscanasudest@postacert.toscana.it. Scadenza: le ore 12.00 del giorno 7 dicembre. Non farà fede il timbro postale. Per informazioni, inviare una mail a raffaella.prati@uslsudest.toscana.it oppure consultare l’avviso in www.uslsudest.toscana.it, sezione “Bandi e avvisi” oppure nella sezione “Avvisi” del sito www.usl8.toscana.it.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>