Donazione multiorgano a Siena. Il gesto della famiglia di una donna deceduta salva la vita a quattro persone

logo-aou-senese

Al Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena, quattro trapianti in 24 ore: due di polmone effettuati in contemporanea in due sale operatorie diverse e due trapianti di rene, uno dopo l’altro, effettuati nella stessa sala

sala-operatoria-carmellini-aou-seneseSiena, 6 maggio 2016 – Quattro trapianti in poche ore al Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena, grazie ad una donazione multiorgano e un grandissimo impegno da parte di tutto il personale attivo nelle sale operatorie, che ha permesso di salvare la vita a quattro persone. In meno di ventiquattrore, tra il 3 e 4 maggio, sono state attivate le procedure di donazione di organi su una donna toscana, deceduta per emorragia celebrale, e si sono concluse quelle di trapianto. I due polmoni sono stati trapiantati su due pazienti, una donna di Perugia e una donna di Prato. Le due riceventi sono adesso ricoverate in Terapia Intensiva Cardiotoracica, diretta dal dott. Luca Marchetti.

“Per la prima volta abbiamo effettuato due trapianti in contemporanea impegnando due sale operatorie – afferma il prof. Piero Paladini, direttore dell’UOSA Trapianti di Polmone, unico centro trapianti di polmone della Toscana – riuscendo a far coincidere l’inizio e la fine dell’operazione per le due pazienti. Un intervento del genere ha visto una difficoltà doppia, affrontata con un grande impegno organizzativo da parte dei colleghi chirurghi, anestesisti, infermieri e tutto il personale delle due sale operatorie”.

prof-mario-carmellini-aou-senese

Prof. Mario Carmellini

Questo doppio trapianto di polmone ha portato a sette il numero di questo tipo di interventi effettuati alle Scotte nel 2016. I due reni invece sono stati trapiantati su due pazienti, uno proveniente dall’Umbria e uno dalla Campania. “Abbiamo raggiunto il venticinquesimo trapianto di rene dell’anno – spiega il prof. Mario Carmellini, direttore dell’UOC Chirurgia Trapianti Rene – ed è doveroso ringraziare tutto il personale che si è adoperato in poche ore per il prelievo e il trapianto degli organi”.

Inoltre è stato donato il fegato, inviato a Padova, le cornee per la Banca delle Cornee di Lucca e la cute per la Banca dei Tessuti di Siena. Le operazioni di donazione si sono svolte con la collaborazione del coordinamento donazione organi e tessuti diretto dalla dott.ssa Laura Savelli. “Un ringraziamento particolare – conclude Savelli – va alla famiglia della donna deceduta, per la grande generosità dimostrata pur in un momento di profondo dolore”.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>