Dl Semplificazioni, Ugl Sanità: “Soddisfatti che il Ministro condivida le nostre priorità ma ora aspettiamo i fatti”

logo-ugl-sanita

gianluca-giuliano-ugl-sanita

Dott. Gianluca Giuliano

Roma, 8 febbraio 2019 – “Siamo soddisfatti di notare una certa convergenza di priorità tra le nostre proposte relative al comparto Sanità e le dichiarazioni rese dal ministro Giulia Grillo sul Dl Semplificazioni ma ora la attendiamo alla prova dei fatti”.
Queste dichiarazioni di Gianluca Giuliano, segretario nazionale dell’Ugl Sanità, in merito alle dichiarazioni del ministro Giulia Grillo sul Dl semplificazioni

“Il punto più importante – spiega il sindacalista – è ovviamente quello relativo allo sblocco del turnover, problematica sulla quale ci battiamo da anni e che riteniamo essere  il vero cardine di ogni futuro intervento nel settore”.

“Finché si resta nel campo della dialettica, non possiamo che fare un plauso a quanto sostenuto dal ministro. Condividiamo con lei le perplessità relative al tetto dell’1,4% attualmente previsto per il personale e per lo sblocco delle assunzioni in Sanità e alla cecità di un comparto di regole che risultano obsolete per amministrare la Sanità attuale. Adesso che gli intenti sono dichiarati però, è tempo di far seguire i fatti alle parole”.

“Quanto dichiarato non può e non deve restare l’ennesima falsa promessa fatta sulle spalle delle lavoratrici e dei lavoratori della Sanità. Queste persone meritano rispetto per la loro dedizione e per il loro impegno, per i sacrifici che quotidianamente fanno per consentire al sistema di non collassare”.

“È giunto il tempo che le istituzioni restituiscano la dignità ai lavoratori, che le vecchie regole vengano riscritte e che si possano finalmente rinforzare i lacunosi organici con nuovi innesti, dando un lavoro stabile ai tanti giovani capaci e preparati che vivono condizioni di precariato infinito. Se il ministro Grillo sarà in grado di dare seguito alla sue condivisibili parole, non potremo che offrire il nostro appoggio nell’interesse delle lavoratrici e dei lavoratori tutti”, conclude Giuliano.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>