Cuore e cervello: intervenire nel minor tempo possibile. Incontro all’Urban Center di Ferrara

logo-aou-ferrara

elettrocardiogramma-cuore-verde

Ferrara, 22 marzo 2019 – Quanto è importante il valore del tempo quando sono il cuore e il cervello ad avere un problema? Di questo se ne parla martedì 26 marzo (dalle ore 17.30 alle 19.30) nel corso dell’incontro “Cuore e cervello: perché il tempo è prezioso? La Rete degli ospedali e l’efficacia dei Percorsi”, organizzato presso l’Urban Center di Ferrara (ex Mof) dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara nell’ambito del progetto “Apriamo un mondo sul piano della salute e il benessere di Ferrara e del Distretto Centro Nord”.

Nel corso dell’appuntamento (il terzo della serie) i professionisti del S. Anna e dell’Azienda Usl presenteranno due Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali (PDTA): quello relativo all’ictus e quello dell’infarto miocardico Acuto (IMA).

E sempre in quell’occasione verranno proiettati due video che, in maniera simpatica, andranno ad affrontare le due problematiche. Si tratta di “Ambulance dance – La canzone salvavita”, ideata dai medici dell’Associazione HEART & MUSIC for LIFE di cui fa parte Carlo Tumscitz, cardiologo dell’ospedale S. Anna, scritta (con il contribuito degli Skiantos, gruppo storico del rock demenziale bolognese) per sensibilizzare quante più persone possibili su come comportarsi in caso di malore cardiaco e del video della campagna di informazione e sensibilizzazione sul tema dell’ictus della Regione Emilia Romagna, “Video, riconosco, chiamo”, girato dal comico e attore Giuseppe Giacobazzi.

L’incontro verrà presentato e moderato da Paolo Franceschini. I cittadini avranno l’opportunità di partecipare con domande inviate prima agli esperti sia utilizzando la mail ufficiostampa@ospfe.it, comunicazione@ausl.fe.it, cronacacomune@comune.fe.it e attraverso la diretta facebook sulla pagina dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>