Coronavirus, Ugl Sanità chiede strumenti eccezionali per gli operatori sanitari

Dott. Gianluca Giuliano

Roma, 26 febbraio 2020 – “Gli operatori della sanità italiana – dice il segretario nazionale Ugl Sanità Gianluca Giuliano – da subito hanno affrontato con grande professionalità e senso di responsabilità un evento che ogni giorno li sta mettendo a dura prova. Ci preoccupa constatare però che in diversi casi siano costretti ad operare in condizioni estreme”.

“Per questo chiediamo che possano essere adottati ulteriori strumenti eccezionali per fronteggiare l’emergenza. Chiediamo il rafforzamento degli organici nelle aree critiche e che tutti gli operatori, sull’intero territorio nazionale, possano lavorare nella massima sicurezza personale usufruendo degli adeguati strumenti di protezione individuale e che, preventivamente, di fronte a una possibile crescita dei casi di contagio gli enti istituzionali intervengano sull’ampliamento della rete ospedaliera di terapia intensiva per garantire l’adeguata assistenza”, conclude Giuliano.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *