Coronavirus, quale impatto generano le misure adottate dal Governo. Da UniPadova il progetto #PRESTOinsieme

Padova, 24 marzo 2020 – Il progetto #PRESTOinsieme nasce da un’iniziativa di ricerca congiunta dell’Unità SANV – Alimentazione, nutrizione e salute dell’Istituto Superiore di Sanità, dell’Unità di Biostatistica, Epidemiologia e Sanità Pubblica del Dipartimento di Scienze Cardio-Toraco-Vascolari e Sanità Pubblica dell’Università di Padova e dall’Unità di Psicoterapia e Psicologia di Prochild Onlus ed è sviluppato con il supporto tecnico gratuito offerto da Zeta Research Srl.

L’indagine si propone di registrare l’impatto che generano le misure adottate dal Governo per contrastare e contenere il diffondersi del Covid-19.

La riflessione è partita da una base di studi esaminati da Brooks SK et all, in cui sono riportati gli effetti psicologici negativi della quarantena tra cui sintomi di stress post-traumatico, depressione, confusione e rabbia. I possibili effetti negativi a lungo termine della quarantena sono legati a fattori di stress, quali la paura di infettarsi, la frustrazione, la noia, le forniture inadeguate, le informazioni non veritiere, le perdite finanziarie e la stigmatizzazione.

Lo studio PRESTO (imPact of quaRantine mEasures againST cOvid19) è partito ufficialmente il 21 di marzo e terminerà due mesi dopo la fine delle misure restrittive messe in campo contro Covid-19.

Le modalità di svolgimento riguardano una prima fase di raccolta dati attraverso la compilazione spontanea di un questionario online, accessibile anche dal proprio smartphone in modo pratico e veloce. Successivamente ci sarà una fase di analisi dei dati e loro elaborazione.

Il team di #PRESTOinsieme è composto da:

Principal Investigators

  • Elisabetta Maresio, Unità di Psicoterapia e Psicologia di Prochild Onlus
  • Dario Gregori, Unità di Biostatistica, Epidemiologia e Sanità Pubblica del Dipartimento di Scienze Cardio-Toraco-Vascolari e Sanità Pubblica dell’Università di Padova
  • Marco Silano, Unità SANV – Alimentazione, nutrizione e salute dell’Istituto Superiore di Sanità

Survey management

  • Marco Ghidina, Zeta Research srl

Social media management

  • Nicolas Destro, Unità di Biostatistica, Epidemiologia e Sanità Pubblica del Dipartimento di Scienze Cardio-Toraco-Vascolari e Sanità Pubblica dell’Università di Padova

Study Group

  • Corrado Lanera, Unità di Biostatistica, Epidemiologia e Sanità Pubblica del Dipartimento di Scienze Cardio-Toraco-Vascolari e Sanità Pubblica dell’Università di Padova
  • Giulia Lorenzoni, Unità di Biostatistica, Epidemiologia e Sanità Pubblica del Dipartimento di Scienze Cardio-Toraco-Vascolari e Sanità Pubblica dell’Università di Padova
  • Silvia Gallipoli, Zeta Research srl
  • Federica Zobec, Zeta Research srl
  • Danila Azzolina, University of Piemonte Orientale
  • Solidea Baldas, Prochild Onlus
Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *