Colonscopia, con la nuova formula basta bere solo un litro di soluzione. Esame meno fastidioso

logo-fondazione-poliambulanza-def

Dott. Cristiano Spada, Responsabile dell’Endoscopia Digestiva della Fondazione Poliambulanza di Brescia: “La riduzione del dosaggio da 4 a 1 litro comporta grandi vantaggi e rende l’esame meno fastidioso e invasivo per il paziente”

medico-paziente-anziano

Brescia, 27 agosto2018 – Un litro di soluzione da bere per la pulizia del colon invece degli attuali quattro. È questa la novità che la Fondazione Poliambulanza di Brescia offre ai pazienti che si rivolgono alla struttura sanitaria per svolgere una colonscopia.

“Con oltre 5.000 esami ogni anno siamo ai primi posti in Lombardia per numero di test effettuati – afferma il dott. Cristiano Spada, Responsabile dell’U.O. Endoscopia Digestiva presso Poliambulanza – La colonscopia è fondamentale per ottenere una diagnosi precoce del tumore del colon-retto. Si tratta di una delle neoplasie più diffuse in Italia e per avere buone possibilità di sopravvivenza è necessario individuarla quanto prima. La riduzione del dosaggio per la preparazione determina importanti benefici in termini sia di compliance che di tollerabilità. Nel nostro centro la colonscopia non presenta importanti criticità e di solito è ben tollerata dal momento che offriamo la sedazione a tutti i nostri pazienti. La fase di preparazione, invece, risulta ancora difficoltosa. Assumere alti volumi di soluzione è senza dubbio difficile e gravoso per il paziente. Oltre ai problemi di palatabilità ci sono anche le tempistiche da osservare che rendono la preparazione particolarmente fastidiosa e invasiva. Questo fa sì che alcuni pazienti non riescono a completare la preparazione: ne risulta una scarsa pulizia del colon che limita la capacità diagnostica della colonscopia. Poter consumarne un solo litro, suddiviso in due dosi, riduce notevolmente il disturbo e, potenzialmente, limita il numero di pazienti che non riescono a completare la preparazione”.

La nuova preparazione (PLENVU) è a base di polietilenglicole (PEG) e mantiene inalterato il consolidato profilo di sicurezza e di efficacia nonostante la minore dose. A conferma della totale sovrapponibilità della nuova preparazione rispetto alle preparazioni attualmente in uso, Poliambulanza ha collaborato ad un lavoro scientifico internazionale in fase di pubblicazione ed è coinvolta in prima linea in uno studio sperimentale italiano.

“Abbiamo deciso di partecipare a questa ricerca per dimostrare la piena e totale efficacia del trattamento – prosegue il dott. Spada – Lo studio, che partirà a breve, coinvolge Poliambulanza insieme ad altri Centri italiani e ha lo scopo di confermare l’efficacia della nuova preparazione ad 1 litro rispetto alle preparazioni ad alto volume di 4 litri che in Italia al momento sono le più utilizzate”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

3 Risposte

  1. Avatar Angels ha detto:

    Io lo sto assumendo e in mezz’ora non sono riuscita

  2. Avatar Ludovica ha detto:

    Si assolutamente confermo quanto riportato nell’articolo. Ho eseguito la preparazione rapida plenvu presso il centro di Torino, e devo dire che la cosa è stata abbastanza semplice da affrontare. La colonscopia di per se non è un esame piacevole, quanto meno la preparazione è meno invasiva

  3. Avatar Vincenzo ha detto:

    Mi sembra molto intelligente, questo metodo facilita il compito di preparazione, ma soprattutto aiuta chiunque debba fare questo esame.

Rispondi a Ludovica Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *