Chirurghe urologhe da tutto il mondo per una due giorni di live surgery all’ospedale San Raffaele

logo-san-raffaele-milano

chirurghi-medici-sala-operatoria-7

Milano, 10 aprile 2018 – Il 12 e 13 aprile presso l’Ospedale San Raffaele Turro – una delle 18 strutture di eccellenza del Gruppo ospedaliero San Donato – si terrà il primo Congresso internazionale “Surgery in the 3rd millennium: the future is female”, organizzato dal dottor Franco Gaboardi, primario dell’Unità operativa di Urologia dell’istituto. La due giorni ha l’obiettivo di mostrare il talento delle donne in chirurgia: si tratta di un evento unico perché per la prima volta tutti gli interventi in diretta, dalla endourologia alla laparoscopia fino alla robotica, saranno eseguiti esclusivamente da donne chirurgo provenienti da tutto il mondo.

Negli Stati Uniti la percentuale di neolaureate in medicina ha raggiunto di recente il 50%. Le scuole di specializzazione in urologia, popolate tradizionalmente da uomini, hanno visto un cambiamento radicale nei decenni: dal 1989 al 2011 la percentuale di specializzande in urologia è salita dal 5 al 23% (fonte: The Journal of Urology).

In Italia la situazione è simile. Sono sempre di più le donne laureate in Medicina e chirurgia: dati dell’anagrafe nazionale studenti del MIUR riportano che nell’anno accademico 2015/2016 le laureate sono state 3.956 a fronte di 3.130 colleghi maschi.

Il dottor Franco Gaboardi afferma: “Ad oggi purtroppo, salvo alcune eccezioni, le donne non hanno avuto lo spazio che meritano. Questo congresso ha proprio l’obiettivo di far emergere le capacità professionali di molte urologhe, abili chirurghe nel trattamento di patologie quali le neoplasie prostatiche renali, la calcolosi urinaria e le problematiche dell’incontinenza maschile e femminile”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>