Cellule staminali: 210mila euro investiti in ricerca scientifica. È il bilancio 2014 della Fondazione InScientiaFides

logo InScientiaFides

3Repubblica di San Marino, 22 dicembre 2014 La Fondazione InScientiaFides chiude il 2014 con investimenti in ricerca scientifica pari a 210.000 euro, ripartiti in borse di studio e sostegno di protocolli scientifici sulle cellule staminali.
Due borse di studio dal valore di 30.000 euro ciascuna sono state assegnate ad altrettanti ricercatori: Dott.ssa Raffaella Fazzina e Dott.ssa Nathalie Priore.
150.000 euro sono stati destinati invece allo sviluppo di un protocollo dedicato alle “cellule staminali riprogrammate” e la generazione di cellule del sangue.

La Fondazione InScientiaFides è stata costituita nel febbraio del 2012 con l’obiettivo di sviluppare iniziative di studio e prevenzione nel settore della patologia molecolare e cellulare, nonché lo studio delle cellule staminali adulte e la relativa applicazione terapeutica, con la finalità sociale di promuovere il progresso e le conoscenze nell’interesse della comunità internazionale. È formata da un Comitato scientifico, che promuove e coordina le attività scientifiche, e da un Comitato etico, un organo indipendente, con il compito di vigilare sulla coerenza delle attività rispetto a una visione etica della scienza fondata sul principio di centralità e unicità della persona umana, e sull’eticità dei progetti e percorsi di ricerca proposti dal comitato scientifico.

La Fondazione InScientiaFides opera in diverse direzioni: divulga la conservazione del sangue da cordone ombelicale; promuove la ricerca nel campo della biologia e della medicina rigenerativa con una visione etica della scienza puntata sulla centralità e l’unicità della persona umana; partecipa con Università e strutture di ricerca pubbliche o private a programmi di studio e di formazione; sensibilizza al controllo e alla verifica della qualità e dell’accreditamento dei laboratori o biobanche; organizza convegni; crea o partecipa a organismi che abbiano finalità similari; sostiene la donazione autologo/dedicata a famiglie bisognose; cura e produce pubblicazioni su argomenti culturali e scientifici; fornisce consulenze di esperti.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *