Cardiologia, le nuove frontiere delle terapie innovative al centro del congresso GISE

logo-gise

prof-giuseppe-musumeci-gise

Prof. Giuseppe Musumeci

Milano, 14 ottobre 2017 – Grande successo per il 38° Congresso nazionale GISE, che si è concluso con un bilancio estremamente positivo in termini di partecipazione e di livello scientifico. Da sottolineare la novità dell’edizione 2017 del congresso della società italiana di cardiologia interventistica che, per la prima volta, è stato collegato all’evento internazionale di PCR peripheral.

I numeri della manifestazione congressuale sono da record: i partecipanti sono stati oltre 2mila, con un aumento ulteriore rispetto alla cifra già molto elevata dell’edizione 2016. Crescono anche le aziende e gli enti presenti come espositori al congresso, che hanno raggiunto la quota di 68 ed evidenzia come questo appuntamento sia il principale punto di riferimento della cardiologia interventistica nazionale. Molto apprezzate le sessioni live cases che si sono svolte in collegamento da cinque centri di emodinamica italiani (Ragusa, Verona, Chieti, Ferrara e Napoli).

“Sicuramente questo congresso ci ha dato grandi soddisfazioni – commenta Giuseppe Musumeci, Presidente uscente GISE – Speriamo che questi intensi giorni di lavori scientifici ci possano aiutare ad amplificare e diffondere il messaggio che la cardiologia interventistica deve puntare in alto, deve riscoprire il piacere di sentirsi importante ai fini del risultato e, per attuarlo, deve innanzitutto cambiare”.

In occasione del congresso si sono tenute le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo, che sarà in carica i prossimi due anni. Sono stati confermati Alessio La Manna (Catania), Ugo Limbruno (Grosseto), Ciro Mauro (Napoli), Fabio Tarantino (Forlì); i nuovi eletti sono Battistina Castiglioni (Varese), Stefano Rigattieri (Roma) e Giuseppe Tarantini (Padova).

Si rinnova, dunque, al prossimo anno l’appuntamento con il Congresso GISE, sempre al MiCo di Milano, dal 16-19 ottobre 2018.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>