Cardiologia di precisione, i cardiologi ospedalieri in un Congresso regionale a Bologna

logo-anmco-associazione-nazionale-medici-cardiologi-ospedalieri

dott-gabriele-guardigli

Dott. Gabriele Guardigli

Ferrara, 10 giugno 2019 – Le malattie cardiovascolari, nonostante le recenti innovazioni tecnologiche e interventive, rappresentano ancora oggi la principale causa di mortalità. Se ne parla mercoledì 12 giugno a Bologna (Royal Hotel Carlton, Via Montebello 8) al Congresso Regionale ANMCO (Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri) dal titolo “La Cardiologia di precisione” (dalle ore 8.30 alle 17.00). A curare gli aspetti scientifici del congresso, il dott. Gabriele Guardigli, Dirigente medico di Cardiologia presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara (dal 1991) e Presidente Regionale ANMCO.

La ricerca della personalizzazione della terapia farmacologica e delle tecniche interventive per il paziente cardiopatico rappresenta una delle sfide più interessanti della cardiologia moderna. Il paziente è frequentemente anziano, fragile, con numerose comorbidità, che rendono problematica sia la scelta terapeutica più appropriata sia la tollerabilità e l’aderenza.

La cardiologia di precisione intende focalizzare l’attenzione su alcune tematiche rilevanti della pratica clinica quotidiana. La ricerca scientifica ha introdotto interessanti novità nell’ambito della terapia farmacologica con i NAO (Nuovi Anticoagulanti Orali) ma il loro utilizzo in pazienti complessi come quelli oncologici, in scenari peculiari come l’embolia polmonare oppure in concomitanza con la sindrome coronarica acuta, obbliga il cardiologo a un continuo aggiornamento finalizzato alla ottimizzazione e alla personalizzazione della terapia.

Lo scompenso cardiaco e la cardiopatia ischemica rappresentano l’essenza della cardiologia e anche nel loro ambito le novità farmacologiche, diagnostiche e interventive vanno discusse, condivise e analizzate sia in termini di appropriatezza sia di sostenibilità economica.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>