Cancro gastrico, studio internazionale individua nuovi marker tumorali

logo-aou-senese

Il prof. Franco Roviello unico italiano nel team di ricercatori. Studio pubblicato sulla rivista internazionale Scientific Reports di Nature

gruppo-medici-ospedale

Siena, 15 gennaio 2018 – Un passo importante nella ricerca in campo oncologico grazie all’identificazione di nuovi marker tumorali nel cancro gastrico, effettuata da un team internazionale di cui fa parte, come unico italiano, il professor Franco Roviello, direttore del Dipartimento Oncologico dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese.

Lo studio, coordinato dall’Università di Goteborg, insieme ad altre istituzioni scientifiche tra cui le università di Dublino, Berlino e Porto, è stato appena pubblicato sulla rivista scientifica Scientific Reports di Nature.

prof-franco-roviello-aou-senese

Prof. Franco Roviello

“Abbiamo identificato delle molecole superficiali specifiche del cancro gastrico – spiega Roviello – che vengono liberate nel plasma dei pazienti. Queste molecole hanno una elevatissima specificità e non presentano falsi positivi. Si tratta di una novità importante perché apre prospettive rilevanti in campo oncologico. Il prossimo passo sarà quello di brevettare queste molecole per utilizzare la ricerca di questi marker nella diagnostica oncologica”.

Lo studio è stato finanziato dall’Unione Europea e Siena ha svolto un ruolo di primo piano perché ha fornito tutti i tessuti su cui fare le analisi e valutazioni biochimiche.

“La nostra unità operativa – prosegue Roviello – ha una vasta banca di tessuti e campioni istologici relativi ai pazienti operati negli ultimi anni, un patrimonio scientifico di grande valore per ricerche approfondite sulle evoluzioni del cancro gastrico. Grazie all’analisi dei nostri tessuti abbiamo lavorato fianco a fianco con il team internazionale di biochimici, mettendo a frutto questo rilevante risultato”.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>