Bi-sessuali o bi-curious?

ragazze-donne-gelato

Ho 17 anni e sono stata a letto solo con maschi, ma a volte sarei molto curiosa di provare l’intimità con una ragazza. Mi sento molto confusa poiché non capisco se sono etero o bisex?! Gisella

La bisessualità è sempre esistita e consiste nel sentirsi attratti sessualmente sia dagli uomini sia dalle donne. Anche se apparentemente la società di oggi è aperta a tutto, chi non dichiara il proprio orientamento intimo fin dall’adolescenza è considerato ‘confuso’ dal punto di vista intimo. Il fatto che lei provi attrazione sia per il sesso maschile che per quello femminile non significa che lei sia bisessuale!

Spesso gli adolescenti hanno un’identità sessuale che definirei ‘incerta’, perché in questa fase della vita lei sta costruendo la sua personalità e anche l’identità sessuale, pertanto la sua confusione non è altro che il tentativo di affermare e definire “chi lei è” realmente!

dott marco rossi foto autorizzata

Dott. Marco Rossi

Nella fase dell’adolescenza si vive la vita come una costante scoperta, dove tutto è in divenire, e in questo contesto la sua presunta bisessualità può essere un momento fluido e transitorio. Le suggerisco, però, di non avere fretta, e soprattutto non si sforzi nel negare le sue passioni e pulsioni. Le consiglio, invece, di vivere con naturalezza la sua sensualità e vedrà che crescendo, a poco a poco, capirà quali sono le sue vere preferenze intime.

La sessuologia considera l’orientamento sessuale come una condizione potenzialmente dinamica e io direi quasi “uno stato emozionale fluido”, per cui non deve sentirsi inadeguata o confusa, probabilmente il suo orientamento troverà una sua naturale e spontanea direzione, qualora questo non dovesse accadere, lei potrà vivere con serenità la sua bisessualità.

L’importante è che lei riesca a vivere la sua sensualità senza sensi di colpa: mi raccomando non soffochi le sue pulsioni e non si chiuda in se stessa, poiché la sua sessualità sarebbe vissuta con disagio e questo potrebbe compromettere il suo futuro affettivo e sociale.

Eviti di sentirsi in colpa: nella sfera sessuale vige la regola del rispetto per se stessi e per il partner, indipendentemente dal fatto che sia o meno del nostro stesso sesso. La sua struttura emotiva e affettiva da adolescente è ancora immatura e le sperimentazioni fanno parte del processo naturale di crescita.

Il mio consiglio è quello di non preoccuparsi se è bi-sessuale, ma cerchi di essere curiosa ovvero bi-curious, poiché è attraverso la sperimentazione anche intima che lei potrà capire quali sono i suoi reali gusti in ambito sessuale. Cerchi di comprendere che non è più una questione di essere attratti da maschi o femmine, non si tratta di gay o di bi-sex, ma semplicemente di bi-curious: valorizzi e cerchi di vivere positivamente la sua curiosità di allargare i suoi orizzonti sessuali senza preclusioni.

Lo stesso Umberto Veronesi durante un’intervista ha dichiarato: “I bisessuali domineranno l’umanità”. Infatti è inevitabile che la sessualità si evolva per aprirsi sempre più alla omosessualità e alla bisessualità, che del resto non sono fenomeni di quest’epoca; basta pensare alla civiltà greca, che non ha mai stigmatizzato omosessualità e bisessualità come deviazioni.

Forse in futuro si farà l’amore per affetto e non per riprodursi. È il prezzo positivo pagato dall’evoluzione naturale della specie.
Il mio consiglio è di vivere la sua sensualità con fluidità, tutto è una scoperta e un divenire, e in questo contesto la bisessualità può essere un momento di passaggio prima di una scelta definitiva.

Marco Rossi

Marco Rossi

Specialista in Psichiatria. Psicoterapeuta, Sessuologo Clinico. Presidente Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>