Bambini protetti dalle radiazioni. Riconoscimento internazionale per il Bambino Gesù

logo-bambino-gesu

La Società Europa di Radiologia ha premiato con 5 stelle il Dipartimento di Diagnostica per Immagini dell’Ospedale della Santa Sede

tac-bambino-gesuRoma, 29 luglio 2016 – Un riconoscimento internazionale per la radiologia dell’Ospedale Bambino Gesù, l’unico in campo pediatrico assegnato in Italia. Eurosafe Imaging – programma europeo che certifica la qualità e l’impegno nella riduzione del quantitativo di radiazioni della diagnostica per immagini degli ospedali europei – ha assegnato 5 stelle, il massimo, all’Ospedale della Santa Sede.

L’iniziativa è stata lanciata dalla Società Europea di Radiologia per creare una rete di reparti di imaging impegnati nelle migliori pratiche in materia di radioprotezione al fine di migliorare la qualità e la sicurezza per i pazienti nella realtà della pratica clinica. Come parte del processo di applicazione, i partecipanti hanno risposto a un elenco di 26 criteri raggruppati in cinque livelli per guadagnare da una a cinque stelle.

Il riconoscimento è stato ottenuto in virtù delle competenze in campo radioprotezionistico di fisici, medici radiologi e tecnici del dipartimento di Diagnostica per Immagini dell’Ospedale e grazie alle apparecchiature tecnologicamente all’avanguardia di cui il Bambino Gesù è dotato. Grazie alla campagna di raccolta fondi Ospedale senza Dolore, nel 2015 presso la sede di Palidoro è stata installata la nuova TAC. Si tratta di uno strumento diagnostico di ultima generazione che consente, grazie alla velocità di acquisizione dati, di ridurre significativamente il ricorso all’anestesia negli esami pediatrici, limitando le sensazioni di pericolo, inquietudine, paura e dolore.

Il riconoscimento è un ulteriore passo in avanti nella direzione del pieno recepimento della direttiva europea 2013/59 sulle esposizioni mediche che a breve richiederà la gestione della informazione sul dato dosimetrico relativo alla esposizione del paziente all’interno del referto della procedura medico-radiologica.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *