“Around the prostate”. Specialisti di fama mondiale si riuniscono a Milano

logo-ospedale-niguarda

Con il patrocinio di Associazione Europea di Urologia, Ministero della Salute e Regione Lombardia, convegno a Milano con gli specialisti più famosi al mondo delle patologie della prostata e delle nuove applicazioni della robotica. Promosso e presieduto dal dott Aldo Bocciardi – direttore del reparto di Urologia dell’ospedale Niguarda e ideatore del rivoluzionario approccio “Retzius-sparing” per la prostatectomia radicale robotica – l’evento fornirà aggiornamenti sulle ultime innovazioni in campo medico e chirurgico per il trattamento della neoplasia prostatica e dell’ipertrofia prostatica benigna. Verranno eseguiti interventi chirurgici in diretta

prof-aldo-bocciardi-2

Prof. Aldo Bocciardi

Milano, 12 ottobre 2016 – Il tumore prostatico e i disturbi minzionali causati dall’ipertrofia prostatica benigna sono tra le patologie più frequenti nel sesso maschile a livello mondiale. Negli ultimi anni sono stati numerosi i progressi per il trattamento chirurgico e medico di questa patologia.

In particolare, con l’avvento della laparoscopia prima e della robotica poi, le tecniche chirurgiche si sono evolute sempre più rapidamente. Gli approcci mini invasivi consentono una precisione non possibile al semplice occhio umano; rendono così realizzabile il risparmio di strutture fragili e delicate quali nervi e vasi, con ricadute positive sull’outcome funzionale dei pazienti che sempre meno soffrono di incontinenza urinaria o deficit erettile dopo interventi di prostatectomia radicale.

Giovedì 27 e venerdì 28 ottobre 2016 all’ospedale Niguarda Cà Granda di Milano (p.zza ospedale Maggiore 3) si svolgerà l’atteso convegno “Around The Prostate”, con l’obiettivo di fornire un aggiornamento sulle più recenti metodiche chirurgiche e terapie mediche per il trattamento della patologia prostatica, in particolar modo quella neoplastica. L’evento è patrocinato dall’Associazione Europea di Urologia, dal Ministero della Salute e dalla Regione Lombardia.

La chirurgia robot-assistita e i differenti approcci chirurgici saranno parte centrale del congresso voluto da Aldo Bocciardi, primario dell’urologia di Niguarda, che avrà al suo fianco come chairman il prof Walter Artibani, direttore dell’urologia di Verona e Presidente della Società Italiana di Urologia.

Porteranno la loro esperienza i più noti chirurghi robotici mondiali ed italiani: oltre a Bocciardi e al prof Walter Artibani, Jens-Uws Stolzenburg, Alexander Mottrie, Richard Gaston, Vito Pansadoro, Francesco Montorsi, Enzo Mironi Segretario della Società Italiana di Urologia, Giorgio Guazzoni, Francesco e Bernardo Rocco, Francesco Porpiglia, Claudio Giberti.

Gli ospiti stranieri daranno un ulteriore valore aggiunto all’evento, eseguendo interventi chirurgici in diretta dalle sale operatorie di Niguarda, durante i quali i partecipanti potranno porre domande e commentare.

Interverrà inoltre con collegamento satellitare dagli Stati Uniti l’illustre prof Mani Menon, che ha eseguito uno studio comparativo fra le tradizionali tecniche di chirurgia robotica per la prostatectomia radicale e l’innovativo approccio “Retzius-sparing” del dott. Bocciardi, documentando come quest’ultimo offra ai pazienti migliori risultati in termini di ripresa della continenza.

Ci saranno poi relazioni riguardanti le terapie mediche per il trattamento del deficit erettile post-operatorio e la patologia prostatica metastatica. Nel campo della patologia prostatica benigna, una intera sessione sarà riservata a presentazioni di video in cui vengono utilizzati i più recenti laser.

Ampio spazio sarà inoltre dedicato alla nuova metodica mini-invasiva di embolizzazione prostatica per il trattamento dei disturbi minzionali, ideata in Brasile ed eseguita, per la prima volta in Italia a Niguarda dal team della radiologia interventistica, guidato dal dott. Antonio Rampoldi.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *