Aquarius, Confintesa Palermo e Sicilia: “La priorità è salvare donne e bambini, il resto è da discutere”

logo-confintesa-palermo-sicilia-2017

antonio-russo-confintesa-sicilia

Dott. Antonio Russo

Palermo, 11 giugno 2018 – “Non siamo d’accordo con la chiusura improvvisa dei porti italiani pur condividendo la posizione ferma del ministro Salvini nei confronti dell’Europa che non può ignorare un problema in cui l’Italia è stata lasciata sola. Noi siamo la prima linea di accoglienza e lasciare una nave con persone esauste e impaurite in balia della burocrazia europea, non è certo la soluzione.

Le misure prese dal Ministro degli Interni sono volte alla salvaguardia dei cittadini ma il limite, è il rischio di colpire solo la componente umanitaria. L’Italia non è più in grado di contenere il ‘problema migranti’ e la soluzione potrebbe risiedere in un accordo tra le parti politiche europee per un equa responsabilità di tutti i paesi membri”. Questa la dichiarazione del Segretario Regionale di Confintesa Sicilia, Antonio Russo.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>