Antartide, conclusa la XXXI Campagna estiva dell’Italia

loghi-enea-programma-antartide-cnr

Si chiude la Base italiana a Baia Terra Nova e prende il via la campagna invernale presso la Base italo-francese Concordia

nave-italica

Nave Italica

Roma, 15 febbraio 2016 – Si avvia a conclusione la 31° Campagna estiva del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA) con la chiusura della Base italiana Mario Zucchelli a Baia Terra Nova e la partenza, avvenuta il 14 febbraio, degli ultimi 27 partecipanti, che sono attualmente in transito presso la Base americana di McMurdo. È invece ancora in via di completamento la campagna oceanografica condotta nel Mare di Ross a bordo della Nave Italica, a cui partecipano numerosi ricercatori e tecnici italiani, e che alla sua conclusione farà rientro in Nuova Zelanda.

base-italo-francese-concordia

Base italo-francese Concordia

Sono 90 i ricercatori coinvolti nel corso di questa campagna estiva nelle attività di ricerca in diversi ambiti scientifici, per un totale di 40 progetti riguardanti le scienze della vita, della Terra, dell’atmosfera e dello spazio. I dati raccolti in Antartide saranno elaborati nei prossimi mesi presso i laboratori italiani che hanno preso parte ai progetti.

base-mario-zucchelli

Base Mario Zucchelli

Presso la Base italo-francese Concordia, che si trova sul plateau antartico a 3.300 m di altitudine, ha preso avvio la 12a campagna invernale lo scorso 9 febbraio, data dell’ultimo collegamento aereo con la base, che segna definitivamente la fine della stagione estiva. Per i prossimi otto mesi un gruppo di 12 persone, 5 italiani del PNRA, 6 francesi dell’IPEV (Istituto polare francese Paul Emile Victor) e 1 medico dell’ESA (Agenzia Spaziale Europea) rimarrà, in completo isolamento, per mantenere attive le attrezzature sperimentali e per condurre studi di glaciologia, chimica e fisica dell’atmosfera, astrofisica, astronomia, geofisica e biomedicina.Le spedizioni del PNRA sono promosse e finanziate dal MIUR (Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca) e attuate dall’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) con il coordinamento scientifico del CNR (Consiglio nazionale delle ricerche).

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>