Andrologia, nuove tecniche mediche e chirurgiche. Convegno a Palermo

logo Azienda Ospedaliera Villa Sofia-Cervello

Palermo, 17 novembre 2016 – I grandi passi avanti compiuti dall’andrologia negli ultimi anni con nuove metodiche e tecniche sia mediche che chirurgiche. Un momento di confronto e di informazione su questi temi è in programma sabato 19 novembre con il convegno “Progressi in andrologia 2016”, che si svolgerà al Palace Hotel di Mondello con inizio alle 8.30, organizzato dall’Azienda Ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello, responsabile scientifico il dott. Emilio Italiano, con il patrocinio delle Società italiane di andrologia e di urologia e dell’Ordine dei Medici di Palermo. Tre i punti salienti dell’evento, suddivisi in altrettante sessioni.

Si inizierà con l’argomento relativo a vecchie e nuove molecole nella terapia della disfunzione erettile e si farà il punto sulla situazione delle protesi peniene, oltre che sull’impatto della terapia farmacologica sulla funzione sessuale della coppia (moderatori Marco Certo e Alchiede Simonato). Si proseguirà con il tema relativo all’eiaculazione precoce e all’ipertrofia prostatica benigna che a Villa Sofia-Cervello viene trattata con il Green laser in sostituzione dell’intervento chirurgico tradizionale (moderatori Carlo Magno, Fulvio Piazza e Gianfranco Savoca).

Terzo tema della giornata, le novità in tema di procreazione medicalmente assistita, con un focus sulla normativa, sull’iter per le coppie per accedere alle tecniche (moderatori Antonio Perino e Francesco Gattuccio) e sulla crioconservazione dei gameti (relatore Aurelio Maggio). Chiuderanno la giornata le Letture magistrali di Fulvio Piazza sulla terapia farmacologica nel tumore alla prostata e di Valeria Randone sulle correlazioni clinico-psicologiche delle disfunzioni sessuali.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>