All’oncologo Cesare Gridelli la menzione speciale del premio Alesini

logo-san-giuseppe-moscati-avellino

Cesare-Gridelli

Prof. Cesare Gridelli

Avellino, 21 marzo 2016 – Nuovo prestigioso riconoscimento per Cesare Gridelli, direttore del Dipartimento di Onco-Ematologia dell’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino.

Il 16 marzo scorso, a Roma, Cittadinanzattiva –Tribunale per i diritti del malato ha presentato i risultati dell’indagine civica sugli sprechi, con il progetto “I Due volti della sanità. Tra sprechi e buone pratiche – La road map per la sostenibilità, vista dai cittadini” ed ha tenuto la cerimonia di premiazione per il XII “Premio Andrea Alesini per le buone pratiche in Sanità”. Dei 55 progetti presentati, 3 sono stati premiati e 7 hanno ottenuto la menzione speciale della giuria. Tra questi ultimi, e unico per il Mezzogiorno, ha ottenuto il riconoscimento anche il progetto “Supporto psicologico ai pazienti oncologici”, che raccoglie tutte le iniziative di umanizzazione dell’assistenza che da anni Gridelli sta portando avanti nell’Azienda “Moscati”, dalla cucina in Oncologia al Teatro in Oncologia.

Particolarmente soddisfatto il Direttore Generale dell’Azienda “Moscati”, Giuseppe Rosato: “La menzione speciale per il progetto del dottor Gridelli e degli psicologi e psicoterapeuti che collaborano con lui – dice il manager – è motivo di grande orgoglio, perché rappresenta il giusto riconoscimento a una delle più importanti mission della nostra Azienda, ovvero l’attuazione concreta del principio dell’“umanizzazione delle cure”, come pratica quotidiana per il diritto alla dignità umana e per la qualità della vita dei pazienti”.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>