AIFA, Melazzini: “Innovazione Sostenibile è strumento di lavoro quotidiano dell’Agenzia”

logo-AIFA

Roma, 14 giugno 2016 – “Il tema dell’innovazione, della sua valorizzazione e corretta remunerazione è di fondamentale importanza per il nostro Servizio Sanitario Nazionale e per il lavoro che quotidianamente svolge l’Agenzia Italiana del Farmaco” dichiara il presidente dell’AIFA, Mario Melazzini, commentando la presentazione, svoltasi oggi presso il Museo dell’Ara Pacis, del volume “L’Innovazione Sostenibile”, del direttore generale, Luca Pani.

“Il libro firmato da Luca Pani, che raccoglie le riflessioni pubblicate nel corso degli ultimi anni sul sito dell’AIFA, analizza e riassume brillantemente le sfide poste dalla crescente domanda di assistenza sanitaria e dalla costante ondata di innovazioni farmacologiche in arrivo, ad alta efficacia e dal costo elevato. Problematiche che non hanno confini e stanno provocando un intenso dibattito in tutto il panorama regolatorio europeo e mondiale” prosegue Melazzini.

“Come esposto nelle pagine del libro – aggiunge Melazzini – AIFA ritiene che la vera innovazione possa e debba essere solo quella sostenibile. Perché un trattamento troppo costoso per essere erogato non produce valore per nessuno”.

“Questo volume può essere considerato uno strumento di lavoro quotidiano – conclude Mario Melazzini – per chi deve riconoscere e valutare l’innovatività, inquadrandola all’interno del contesto socio-economico e del valore aggiunto che può apportare per i pazienti. L’Innovazione Sostenibile può aiutare gli addetti ai lavori, ma più in generale tutti coloro che abbiano voglia di confrontarsi con questi argomenti, a orientarsi in questo momento di vero e proprio Rinascimento della scienza che stiamo vivendo”.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>