Aids e giovani, il ruolo fondamentale della prevenzione

logo-san-giuseppe-moscati-avellino

Avellino, 12 dicembre 2016 – “Sapere salva la vita”: con questo slogan, che evidenzia il ruolo fondamentale della prevenzione nella lotta contro l’Aids, l’Unità Operativa di Malattie Infettive dell’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino ha organizzato, nell’ambito del Progetto InfoHiv, una serata dedicata all’informazione alla riflessione.

Mercoledì 14 dicembre, alle ore 17.30, presso il Circolo della Stampa di Corso Vittorio Emanuele, prenderà il via l’evento “Emozioni in musica”. A presentare l’iniziativa saranno il Direttore Generale dell’Azienda “Moscati”, Angelo Percopo, e il Direttore dell’Unità Operativa di Malattie Infettive, Nicola Acone. La parola passerà quindi a Sergio Giglio, Dirigente Medico dell’Unità Operativa di Malattie Infettive e responsabile del Centro Aids, che fornirà i dati relativi all’infezione da virus dell’Hiv in Irpinia. La serata proseguirà con letture tratte dal testo “Ho incontrato il tuo volto” di Carmen De Guglielmo, interpretate da Luigi Frasca e Angela Caterino del Teatro d’Europa di Cesinali.

L’evento si concluderà con un concerto di musica jazz, in cui si esibiranno Lucia Vollero (voce), Arturo Caccavale (voce e tromba), Mario Nappi (piano) e Luca Mignano (batteria).

“Per parlare di Aids – sottolinea Acone – e per evidenziare come l’unico strumento per sconfiggere una malattia curabile ma non guaribile sia rappresentato dalla prevenzione, si è pensato di organizzare un incontro che non si limitasse alla sola discussione sul tema, ma che stimolasse la riflessione attraverso la musica e la lettura di brani relativi all’argomento, con l’auspicio che all’evento partecipino soprattutto i giovani, ai quali l’iniziativa è rivolta”.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>