Aggressioni negli ospedali siciliani, Confintesa Sanità: “Urge un piano di sicurezza”

logo-confintesa-sanita

corsia-osp

Roma, 11 aprile 2018 – “Ciò che è avvenuto di recente negli ospedali siciliani, riguardo i casi di aggressione di medici e personale sanitario, non può e non deve proseguire oltre. Quanto tollereremo ancora situazioni che troppo spesso minano irreversibilmente l’incolumità di chi lavora negli ospedali?” dichiara il Segretario Nazionale di Confintesa Sanità, Domenico Amato, riguardo gli ultimi episodi di aggressione del personale sanitario nei reparti e soprattutto nei Pronto Soccorso della Sicilia, che di recente ha visto un aumento di casi di questo genere.

“Chiediamo a tutte le forze politiche di portare con estrema urgenza questa problematica in seno all’Assemblea Regionale. Chiediamo, altresì, un primo e immediato intervento dell’Assessore Razza per arginare sin da subito questo deprecabile fenomeno” conclude Domenico Amato.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *