8 round per l’efficienza. ENEA a Ecomondo: focus su smart city, industria 4.0, IoT e sistemi di accumulo hi-tech

logo-enea

Rimini, 7 novembre 2016 – Check-up energetici, soluzioni per l’edilizia efficiente, monitoraggi avanzati, batterie e sistemi di accumulo innovativi, ma anche IoT (Internet of things), smart city, industria 4.0 e la finanziabilità. Sono alcune tematiche di ‘8 round per l’efficienza energetica’, otto appuntamenti che l’ENEA organizza all’interno di Key Energy/Ecomondo dall’8 all’11 novembre nell’Energy room (Padiglione B5 stand 112).

I workshop sono gratuiti e si pongono come momento di approfondimento e di confronto fra istituzioni, aziende, operatori dedicati, ESCO e amministrazioni pubbliche, su contenuti scientifici, soluzioni, strategie, progetti di innovazione e di efficienza energetica da applicare anche in settori di nuova frontiera. Suddivisi in “Formazione specialistica e best practice” e “Strategie competitive e innovazione”, daranno diritto a crediti formativi per ingegneri[1].

L’evento ‘8 round per l’efficienza’ nasce dalla collaborazione fra ENEA – Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile – e Rimini Fiera e si inserisce nell’ambito della Campagna ‘Italia in Classe A’ prevista dal Programma di informazione e formazione sull’efficienza energetica[2] che l’ENEA sta realizzando per il Ministero dello Sviluppo Economico. Obiettivo della Campagna è far conoscere a PMI, dipendenti pubblici, famiglie, studenti e istituti bancari gli strumenti, le opportunità e l’importanza dell’efficienza e far nascere una cultura diffusa sull’uso efficiente ed ecosostenibile delle risorse energetiche ed ambientali.

Fra le iniziative che saranno presentate a Key Energy anche “Novembre mese dell’efficienza energetica”, un intero mese nel quale istituzioni, imprese, associazioni, scuole e cittadini sono invitati a organizzare eventi, manifestazioni, attività promozionali, seminari informativi per promuovere l’efficienza.

A Key Energy, l’ENEA presenterà anche alcune delle sue tecnologie di punta per sfruttare nuove fonti rinnovabili come l’energia dal moto ondoso, per produrre combustibili da fonte solare e per immagazzinare l´energia, nuovi materiali per i moduli fotovoltaici come le celle solari a base di perovskite e kesterite e le architetture innovative a base di silicio. Un focus particolare sarà sulle attività di ricerca e sviluppo per la progettazione e caratterizzazione di convertitori smart, sulle strategie multi-obiettivo per la gestione ottimizzata di reti e micro reti anche per favorire la transizione verso le smart grid.

Infine, verranno illustrate metodologie per la predicibilità (forecasting) della produzione da fonti rinnovabili, in modo da limitarne la non programmabilità.

[1] Batterie e sistemi di accumulo – 8 novembre (con c.f. per ingegneri); Sistemi di monitoraggio per l’efficienza – 9 novembre (con c.f. per ingegneri); Diagnosi Energetica: stato ed evoluzione – 9 novembre; Promozione e finanziamento dell’efficienza energetica – 9 novembre; IoT & Smart Cities – 10 novembre 2016; Fabbrica 4.0: i nuovi sistemi efficienti – 10 novembre; Soluzioni per l’edilizia efficiente – 10 novembre (con c.f. per ingegneri); Sistemi cogenerativi per l’efficienza – 11 novembre (con c.f. per ingegneri).

[2] art.13 del dlgs 102/2014, in attuazione della direttiva 2012/27/UE)

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *