30 anni di accoglienza alla vita. Congresso sulle patologie ostetriche al Buccheri La Ferla Fatebenefratelli

logo-ospedale-fatebenefratelli

bimbo-neonato

Palermo, 15 maggio 2018 – Nel mese di maggio ricorre il 30° anniversario dell’apertura del Dipartimento Materno Infantile dell’ospedale Buccheri La Ferla Fatebenefratelli di Palermo. Per l’occasione, l’Unità Operativa Complessa di ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale, diretta dalla dott.ssa Maria Rosa D’Anna ha organizzato un congresso dal titolo: “Multidisciplinarietà e Patologie ostetriche” che avrà inizio domani 16 maggio 2018 alle ore 14.00 presso la struttura Ospedaliera di Via Messina Marine,197 per proseguire il 17 maggio presso il San Paolo Palace di Palermo (dalle ore 9.00 fino alle ore 18.30).

Da parecchi anni, l’Unità Operativa di Ostetricia è il primo punto nascita della Sicilia con circa 2.500 parti l’anno, 67 mila nel corso dei 30 anni. Gli ambulatori erogano migliaia di prestazioni all’anno, molte di secondo livello (ecografie, ambulatori dedicati alle gravidanze gemellari, alle mamme adolescenti, alle gravide diabetiche, trombofiliche e con patologie infettive). Inoltre sono attivi gli ambulatori di: endocrinologia ginecologica, uroginecologia, isteroscopia, colposcopia, follow up oncologico e di menopausa.

I numeri riflettono la politica di umanizzazione dell’evento-parto: dall’analgesia peridurale alla gestione one-to-one ostetrica- paziente, al parto in acqua. La gestione multidisciplinare delle gravidanze a rischio, la tradizione consolidata di analgesia peridurale, la presenza della terapia intensiva neonatale adiacente la sala parto, il supporto psicologico fornito e l’assistenza sociale fornita alle famiglie hanno determinato, e determinano, un elevato indice di attrazione.

Recenti studi della letteratura indicano un aumento delle gravidanze “a rischio” per diversi ordini di motivi:  età media aumentata, coesistenza di patologie croniche invalidanti, aumento delle malattie autoimmuni, migranti senza controlli in gravidanza, recrudescenza delle malattie infettive. La gestione di patologie complesse in e per la gravidanza che possono avere un esordio acuto, richiede una gestione multidisciplinare ed un affiatamento del team.

“In occasione del 30° anniversario dell’apertura del Dipartimento Materno Infantile – dichiara la dott.ssa D’Anna – abbiamo pensato di organizzare un evento scientifico che propone temi di patologia ostetrica con i quali quotidianamente ci confrontiamo, oltre ad una serie di progetti inerenti la specialità, che stiamo portando avanti, nell’intento di migliorare i risultati della salute materno-feto-neonatale. Nelle varie sessioni saranno presentati casi clinici commentati da un diversi esperti e saranno esposte le linee guida attuali e gli studi in corso sull’argomento. Ogni professionista deve conoscere le azioni da svolgere, in quale sequenza ed in quali tempi. Occorre standardizzare il più possibile i processi per condurre una assistenza puntuale, precisa ed aderente alle procedure ed alle Linee Guida. In ambito di emergenze ostetriche oltre alla simulazione il confronto clinico fra diversi professionisti rappresenta una grande risorsa”.

L’evento sarà articolato su casi clinici occorsi durante i trent’anni di attività dei Dipartimenti Materno- Infantile ed Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale Buccheri La Ferla Fatenebefratelli, e costituiranno il punto di partenza di un confronto con l’uditorio al fine di ottenere un management condiviso.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>