16 milioni di euro all’Ausl Toscana sud est. Approvati 4 progetti dal Ministero della Salute

logo-azienda-usl-toscana-sud-est-arezzo

corsia-ospedale

Siena, 10 luglio 2019 – Quasi 16 milioni di euro in arrivo per l’Ausl Toscana sud est. È di queste ore la comunicazione della Regione Toscana sull’approvazione da parte del Ministero della salute dei quattro progetti presentati dall’Ausl Toscana sud est per un importo complessivo di 15 milioni e 873 mila euro, destinati all’acquisto di apparecchiature sanitarie e ai lavori di rifacimento del blocco operatorio dell’ospedale “San Donato” di Arezzo; al secondo stralcio dei lavori del Pronto Soccorso dell’ospedale di Nottola e all’avvio delle attività delle Cure intermedie e dell’Hospice presso l’ex ospedale psichiatrico “San Niccolò” di Siena.

L’approvazione dei progetti consente l’avvio formale delle procedure di appalto per l’apertura dei cantieri nel 2020. L’aggiornamento della Radioterapia di Arezzo e del Valdarno è atteso, al più tardi, entro il prossimo mese di ottobre.

Il finanziamento di quasi 16 milioni di euro è così articolato: 2 milioni e 275 mila euro circa sono destinati all’ammodernamento del parco tecnologico del blocco operatorio dell’ospedale “San Donato” di Arezzo (di cui 875 mila euro serviranno per l’acquisto di nuove apparecchiature; 700 mila euro per l’acquisto di un angiografo e altrettante 700 mila euro saranno utilizzati per l’aggiornamento della Radioterapia di Arezzo e del Valdarno); 6 milioni e 560 mila sono, invece, destinati al primo stralcio dei lavori del blocco operatorio sempre del “San Donato” di Arezzo.

Per l’ampliamento e la ristrutturazione del Pronto Soccorso dell’ospedale di Nottola è in arrivo 1 milione e 509 mila euro (secondo stralcio dei lavori); mentre per l’avvio delle nuove attività delle Cure intermedie e dell’Hospice presso l’ex ospedale psichiatrico “San Niccolò” di Siena sono stati stanziati 5 milioni e 529 mila euro complessivi.

“Un’iniezione di risorse che permette all’Ausl Toscana sud est di innovare le tecnologie e di portare a compimento progetti fondamentali per questa Azienda e, soprattutto, per le comunità di Arezzo, Siena e Grosseto”, ha dichiarato il direttore generale Antonio D’Urso.

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>