Vertenza Don Uva, Ballico (Ugl Sanità): “Incontro proficuo al Mise, ma restano nodi da sciogliere”

logo-ugl

daniela-ballico-ugl-lazio

Dott.ssa Daniela Ballico

Roma, 6 gennaio 2017 – “L’incontro al Ministero dello Sviluppo economico sulla vertenza Don Uva è stato proficuo sotto molti aspetti, ma manteniamo alta la guardia perché restano da sciogliere alcuni nodi”.

Lo ha dichiarato il segretario nazionale dell’Ugl Sanità, Daniela Ballico, al termine dell’incontro ministeriale di ieri tra la Congregazione delle Ancelle della Divina Provvidenza in amministrazione straordinaria, le organizzazioni sindacali e la Universo Salute srl, “la società – ha spiegato Ballico – che ha presentato l’offerta irrevocabile di acquisto delle strutture del Don Uva, in seguito alla quale si è dunque dato avvio alla consultazione prevista dalla legge”.

“Abbiamo apprezzato che l’offerta della Universo Salute preveda l’acquisizione unitaria dei complessi di Foggia, Bisceglie e Potenza, scongiurando così lo spezzettamento della società, il mantenimento dei livelli occupazionali, del relativo monte ore e dell’applicazione dell’attuale ccnl Aris-Aiop. Abbiamo però chiesto – prosegue la sindacalista – di poter conoscere in maniera più precisa e approfondita il piano industriale prima del prossimo incontro, previsto per il 18 gennaio. È inoltre necessario poter approfondire gli effetti degli istituti economici e normativi che potrebbero essere attivati nel caso venisse raggiunto un accordo sindacale. Restiamo in ogni caso vigili – conclude Ballico – sulla tutela dei diritti acquisiti, sul mantenimento dell’art. 18 e sull’applicazione della normativa sul Tfr”.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>