Migliorare l’autonomia e le condizioni di vita delle persone con disabilità grave. Prorogati i termini del progetto A.D.A.

logo-azienda-usl-toscana-sud-est-arezzo

Arezzo, 11 gennaio 2017 – Il Direttore dei Servizi Sociali della ASL Sud Est, Patrizia Castellucci, comunica la proroga al 15 febbraio dei termini per l’accesso agli interventi del progetto A.D.A. (Adattamento Domestico per l’Autonomia personale), un progetto della Regione Toscana che dà la possibilità alle persone con disabilità grave di ottenere una consulenza tecnica per migliorare le condizioni di vita nella propria casa, oltre alla possibilità di un contributo economico per le opere da effettuare.

La misura è a favore di persone disabili con certificazione di gravità, fra i 6 ed i 65 anni, residenti in Toscana presso l’abitazione oggetto di consulenza.

Le consulenze, fornite da una equipe di esperti per l’accessibilità, professionisti sociosanitari e personale con competenze tecnologiche, consistono in un sopralluogo presso l’abitazione della persona disabile e nella successiva redazione di una relazione tecnica che delinea gli interventi opportuni, per i quali i cittadini con ISEE non superiore a 36 mila euro possono richiedere un cofinanziamento.

Gli interventi possono riguardare: opere edilizie; acquisto e installazione di elementi d’arredo, attrezzature e ausili; acquisto e installazione di strumentazioni, dispositivi e impianti tecnologici.

Per partecipare al Progetto occorre fare domanda compilando l’apposito modulo reperibile sul sito internet aziendale o presso la sede del Servizio Sociale della Società della Salute o della Zona-Distretto USL del proprio territorio.

Si sottolinea che i tempi per presentare la domanda di partecipazione sono stati prorogati dall’originario 4 gennaio al 15 febbraio 2017. Per approfondimenti è possibile contattare il CRID, Centro Regionale per l’Accessibilità, allo 0554382874\3356984984 o all’indirizzo e-mail centro.documentazione@regione.toscana.it.

fonte: ufficio stampa

Salva come PDF
Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>